martedì 8 dicembre 2020

Metro C, nuovo stop fino a luglio 2021

 

Proseguono i lavori per il prolungamento della terza metropolitana di Roma: si è appena conclusa la fase delle prove propedeutiche, che ha richiesto la sospensione dell’esercizio dalle 20:30 dal 13 luglio al 7 dicembre, ma col nuovo anno comincerà il pre-esercizio.

Le prove notturne riprenderanno dall’11 gennaio, con la sostituzione dalle 20:30 con le linee di bus navetta MC ed MC3. Dall’11 gennaio a fine febbraio si completeranno le prove di integrazione tra la tratta esistente San Giovanni-Pantano e la nuova tratta T3 San Giovanni-Fori Imperiali.

Da marzo, sempre di notte, proseguiranno le prove di sistema, ovvero quelle che riguardano in contemporanea tutti gli impianti della T3 da integrare con quelli della linea in esercizio.

Tuttavia il pre-esercizio vero e proprio, con i treni che faranno inversione al pozzo 3.3 di via Sannio, si svolgerà a fine aprile. Successivamente Metro C scpa consegnerà l’infrastruttura all’esercente (Atac) che farà almeno 45 ulteriori giorni di pre-esercizio e collaudi ministeriali.

 

Stando a questo cronoprogramma, solo a luglio 2021 la linea potrà tornare all’orario serale consueto, con l’ultima partenza alle 23:30/1:30. I pendolari della notte dovranno quindi pazientare ancora un po’ per disporre in futuro di una metro resa pienamente funzionale dallo scambio di inversione in via Sannio.

 

Per il momento godiamoci la “tregua” natalizia.

martedì 1 settembre 2020

Ancora un altro svio per la Termini-Centocelle

Alle ore 21:00 circa di ieri, lunedì 31 agosto , è sviato un treno ET830 sulla linea Termini-Centocelle che stava impegnando il binario di via Casilina per rientrare in deposito.

Sebbene le cause siano ancora ufficialmente da accertare, le dinamiche dell’incidente sono del tutto analoghe a quelle dello svio avvenuto a fine luglio e ancora prima il 2 dicembre scorso, anche questo avvenuto nei pressi del deviatoio di approccio al deposito.


Foto della pagina Torpignattara.it

Osservando le immagini, è evidente che il treno ha oltrepassato lo scambio in posizione deviata con i primi due carrelli, mentre il terzo è proseguito dritto in direzione normale. Stando a questo scenario e considerando la recidività dell’incidente, sembrerebbero esserci gravi problemi allo scambio, che scatterebbe senza assenza il comando dalla centrale operativa di Centocelle.

Lo scambio "incriminato" fotografato a marzo 2017, durante i lavori di rinnovamento che fecero chiudere la linea per molte settimane.

In attesa di ulteriori chiarimenti da parte dell’Atac, questo ennesimo incidente sottolinea l’urgenza di dover intervenire sulla linea, rimasta nel limbo tra la dismissione e la trasformazione in metro G. Già in estate è stato deciso di rimandare il dibattito della mozione 234/2020, che ha in oggetto la riapertura della tratta Centocelle-Giardinetti: quanto ancora bisognerà aspettare?

sabato 11 luglio 2020

Metro C, a che punto siamo?


Da lunedì 13 e per i prossimi 6 mesi la linea C della metropolitana chiuderà per lavori di connessione al tronchino di via Sannio.
In questo breve articolo ho voluto fare il punto della situazione del metrò verde, tra lavori in corso e speranze per il futuro: potete leggerlo su La Rinascita delle Torri.